Home Page Amici del Nebiolo Notizie 8 dicembre, Villavesco, Amazing grace
8 dicembre, Villavesco, Amazing grace
PDF Stampa E-mail

avventoVillavesco, Chiesa dell'Assunzione
venerdì 8 dicembre 2017 ore 16.30

AMAZING GRACE
Gospels, spirituals, inni
e canzoni per l'Avvento

GINGER BREW TRIO
Ginger Brew
, voce
Fabrizio Trullu, piano
Gianni Satta, tromba

Visualizza e scarica: la locandina e il programma

 

Venerdì 8 dicembre alle 16,30 nella seicentesca Chiesa dell'Assunzione della Beata Vergine Maria in Villavesco, si concluderà Contrappunti d'Autunno -l'edizione 2017 dell'Autunno Culturale Tavazzanese- con l'ormai tradizionale Concerto per l'Avvento, che avrà come protagonista il trio di Ginger Brew. La calda e splendida voce di Ginger Brew e due straordinari musicisti jazz, Fabrizio Trullu e Gianni Satta, proporranno un programma che intreccia gospels e spirituals della tradizione afroamericana con brani tradizionali natalizi, standard jazz e famose canzoni legate al tema dell’Avvento.

l'evento facebook

contrappunti

Contrappunti d'autunno è realizzato dall'Associazione Culturale Amici del Nebiolo
in collaborazione con: Kamen' Rivista di Poesia e Filosofia, Progetto eXtra, Gruppo Fotografico Tavazzano, Associazione Culturale Musicarte Lodi,
Parrocchia dell'Assunzione della B.V.Maria in Villavesco

con il patrocinio della Provincia di Lodi e del Comune di Tavazzano con Villavesco
con il sostegno della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi e col contributo di EP Produzione, BCC di Borghetto Lodigiano, Casaidea Arredamenti, Comitato soci Coop Tavazzano

pano avvento

una suggestiva panoramica di Bianca Favale del GFT. Altre foto nella "Galleria Fotografica" del sito; altre ancora e diversi video sulla pagina FB @amicidelnebiolo. Articoli nella "Rassegna Stampa" del sito.

i curricula dei musicisti

 

gingerGinger Aramansa Brew nata in Ghana, italiana di adozione e cittadina del mondo per inclinazione naturale, ha iniziato a cantare in tenera età, ispirata dal padre O.H.Kwesi Brew, (diplomatico) Ex Ambasciatore del Ghana, scrittore e poeta. Gli spostamenti relativi agli incarichi diplomatici del padre hanno fatto sì che Ginger frequentasse scuole negli Stati Uniti, in Messico, in Inghilterra, in Libano, sviluppando così, contemporaneamente agli studi, una preparazione musicale che comprende jazz, soul, rhythm & blues, afro gospel, reggae e calypso.

Come solista ha inciso diversi singles e grazie alla sua voce calda è molto richiesta negli studi di registrazione. Ha collaborato con artisti e gruppi africani come Boombaia, Osibisa, Guy Warren (percussionista), e con la sorella Bibie Brew. Nel maggio del 1990 ha iniziato la collaborazione con il cantautore Paolo Conte, registrando come backing vocals il disco “Parole d’amore scritte a macchina” e partecipando successivamente alla tournéé relativa al disco stesso. Nello stesso periodo ha preso parte al North Sea Jazz festival di Den Haag e al festival jazz “Gerard Philip” a Saint Tropez; si è esibita allo Sporting di Montecarlo e alla Carnegie Hall di Londra , rimanendo poi in cartellone per venti giorni al teatro Olympia di Parigi. Successivamente Ginger ha avuto modo di lavorare con artisti come Adriano Celentano, Bobby Durham, Art Farmer, Gianni Basso; ha inoltre preso parte a produzioni cinematografiche e teatrali. Nell’ottobre del 1997 è diventata voce solista nel tour italiano ed europeo di Paolo Conte, registrando ancora una volta per il cantautore nell’album “Tournéé e Razzmataz”. Ha inoltre partecipato, come vocalist, alla tournéé italiana di Mariah Carey (“Rainbow tour”) esibendosi anche a “X Factor”. Attualmente Ginger scrive testi e prosegue la carriera di cantante, collaborando spesso con musicisti italiani e stranieri come Phil Collins, col quale ha partecipato al programma Rai “Che Tempo che fa” di Fabio Fazio.

sattaGianni Satta suona tromba e flicorno. Giovanissimo, si avvicina allo strumento da autodidatta, poi entra a far parte della banda del paese e inizia un percorso musicale, che spazia dalla musica per banda alla musica classica, che lo arricchisce di esperienze importanti per il prosieguo degli studi. Dal ‘94 inizia gli studi jazz sotto la guida di vari trombettisti e nello stesso anno inizia a suonare in diverse formazioni, crescendo musicalmente ed acquisendo diversi stili (Funk, Soul, Blues), esperienze che gli hanno permesso di incorporare le varie influenze provenienti dalla cultura afro-americana e di rielaborarle, creandosi uno stile personale, facilmente identificabile. Nel ‘98 e ‘99 partecipa a seminari sulla musica jazz tenuti dal sassofonista Paul Jeffrey e dal trombettista Clark Terry. L’anno dopo inizia a suonare nei jazz club e poi nelle rassegne jazz, con formazioni che vanno dal duo, al quintetto per arrivare sino alle big band. Numerose sono oggi le collaborazioni con vari jazzisti e cantautori, e oltre 20 le registrazioni discografiche effettuate.

 

trulluFabrizio Trullu, diplomatosi in Organo e Composizione Organistica presso il conservatorio di Cagliari, da sempre appassionato di jazz, ha studiato maestri quali Franco D’Andrea, Enrico Rava e Paolo Fresu. Votato dal critico musicale Franco Fayenz come miglior talento emergente italiano nella classifica “Top Jazz”, nel ’91 ottiene il primo posto al concorso “Jazz Contest” di Milano con il gruppo “Sardinia Quartet”, presentando sue composizioni originali. Da allora ha ottenuto importanti riconoscimenti grazie ad un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, partecipando a numerosi festival e concorsi e collaborando con importanti nomi del panorama musicale jazz (quali Tullio De Piscopo, Paolo Fresu, Antonello Salis, Enrico Rava, Steve Grossman, Gianluigi Trovesi, Gianni Basso, Gianni Bedori, Rudy Migliardi, Maria Pia De Vito, Gianni Coscia) e non solo (Luis Agudo, Gloria Gaynor, Gipsy King). Entrato nell’orchestra di Augusto Martelli come tastierista-arrangiatore, partecipa a diverse trasmissioni televisive Fininvest (“Ballo Amore e Fantasia”, “Strada Facendo”, “Tacchi a spillo”). E’ docente di pianoforte (classico e Jazz), musica d’assieme e teoria e solfeggio presso Conservatori e scuole di Musica lombarde.